Governo intervenga su rischi web

 Governo intervenga su rischi web

Una notizia devastante, ancora una storia drammatica. A quattro giorni di distanza dalla morte per soffocamento della bimba di Palermo per una sfida sul social ‘Tik Tok’, a Bari un altro bambino di soli 9 anni si e’ suicidato impiccandosi con una corda al collo. La magistratura – stando a quanto riportato dai media – sta verificando se l’accaduto sia legato a giochi sui social, il cosiddetto “black out challenge”. A maggior ragione se venisse confermata la pista della rete, le istituzioni tutte devono battere un colpo senza perdere un giorno in più. Il governo può, e deve, fare la sua parte informando sui rischi della rete e ciò è possibile solo intervenendo con risorse e personale per svolgere attività di formazione e prevenzione nelle scuole. Fratelli d’Italia nell’esprimere sincera vicinanza alla famiglia non si sottrarrà nel dare il suo contributo, come del resto abbiamo già fatto lo scorso anno attraverso la deposizione di un’interpellanza urgente a mia firma per chiedere al Governo di garantire il benessere psicologico e relazionale dei minori e delle famiglie stanziando fondi ad hoc. Pertanto aggiungo che presenterò una mozione per impegnare il Governo ad intervenire sul tema. Non si può più attendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato.