Minori, “Ci sia l’obbligo di ascoltarli nelle aule giudiziarie dagli 8 anni”

*Da Dire.it

La nostra proposta di legge prevede che ci sia l’obbligo di ascoltare il minore nei procedimenti giudiziari sin dagli 8 anni. Ho l’ onore di essere la prima firmataria e chiediamo quindi un abbassamento dai 12 agli 8 anni, con modalità adeguate all’ età e che questo debba essere sempre fatto con gli strumenti giusti. Non c’è motivo per cui non vada fatto quando si decide del minore e per il minore, non si può parlare di suo supremo interesse se non si parla di ascolto”. Lo ha detto Maria Teresa Bellucci, deputata di Fratelli d’Italia e capogruppo della commissione bicamerale su Infanzia e Adolescenza che in conferenza stampa alla Camera dei deputati ha presentato la proposta di legge di cui è prima firmataria per l’istituzione della giornata nazionale dell’ascolto dei minori’. Alla conferenza stampa sono previsti gli interventi del vicepresidente della Camera Fabio Rampelli; del cardinal Lojudice Metropolita di Siena; Lucia Ercoli Responsabile osservatorio diritti minori fonte di Ismaele ed Elisabetta Rampelli Presidente dell’Unione Italiana Forense.

La fotografia dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia assume i contorni di “un’emergenza che non nasce dal coronavirus, ma che il covid ha accentuato”, ha ribadito la deputata Bellucci: “Sono aumentati del 110% i dati – forniti dalla Polizia postale- relativi alla pedopornografia; il 71% dei minori, conferma il Gaslini, sopra i 6 anni ha disturbi del comportamento e di ansia e l’Ospedale Pediatrico del Bambino Gesù stigmatizza un aumento del 30% dei ricoveri nei reparti di neuropsichiatria per autolesionismo e tentati suicidi. Abbiamo voluto mettere al primo posto l’ascolto del minore, anche in sede giudiziaria”. A partire da quel dato denunciato dalla deputata: “Risulta una stima di 24mila minori fuori famiglia, ma è un dato manchevole e non tutte le Regioni inviano informazioni puntuali. Non sappiamo i nomi, l’età, i tempi dell’allontanamento e la tempistica del certo ritorno in ambito di cure amorevoli di adulti che possano tutelarli”.

BELLUCCI (FDI): “DOPO 9 MESI ATTENDIAMO ANCORA PARTA LA COMMISSIONE AFFIDI

“Sono trascorsi 9 mesi dall’approvazione della legge per l’istituzione della Commissione d’inchiesta sugli affidi e attendiamo ancora che si avvino i lavori. È uno strumento per dare ascolto ai troppi minori coinvolti negli affidi illeciti, a quanti sono in casa famiglia maltrattati. Ricordiamo gli ultimi fatti di Massa Carrara, dove i bambini subivano maltrattamento fisico e psicologico”. La deputata di Fratelli d’Italia Maria Teresa Bellucci sollecita con queste parole l’avvio dei lavori della Commissione. Alla conferenza stampa ha preso parte, tra gli altri, il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida, che ha portato il pieno “sostegno del partito alla proposta di legge, da troppi giorni- ha ribadito- attendiamo questa Commissione che Fratelli d’Italia chiede”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato.